Il Papa
Concede alla Parrocchia di Cicala
il dono delle Indulgenze
per il Giubileo di San Giacomo di Compostela

Beatissimo Padre,
l’ Arc. Metropolita di Catanzaro-Squillace, Mons. Antonio Ciliberti, con il suo clero e i fedeli affidati alle sue cure pastorali, rivolge filiale atto di devozione verso la Santità Vostra e con riverenza chiede quanto segue:

  • nella parrocchia di Cicala vi è un fervido culto verso l’ Apostolo San Giacomo, celeste patrono della comunità parrocchiale; ed anzi questa devozione è alimentata dall’intera diocesi….
  • poichè ricorre il Giubileo Compostellano, il popolo di Dio che è in Catanzaro-Squillace, specialmente i fedeli di Cicala, desiderano associarsi, nella prossima estate a questi doni spirituali.

12 maggio 2004

La Penitenzieria Apostolica, per mandato del Sommo Pontefice, con benevolenza concede l’Indulgenza Plenaria
che si può ottenere alle seguenti condizioni:

  • confessione sacramentale, comunione eucaristica e preghiere secondo le intenzioni del Sommo Pontefice;
  • con l’animo predisposto ad allontanare qualsiasi legame con il peccato;
  • partecipare da soli o a gruppo devotamente nella chiesa parrocchiale di Cicala ad una celebrazione liturgica, specialmente la Santa Messa, o ad un pio esercizio in onore di San Giacomo;
  • recitare il Credo o il Padre Nostro.

Si può ricevere l’ indulgenza plenaria alle suddette condizioni:

a) nel giorno del mese di luglio, quando hanno inizio le solenni celebrazioni, e nel giorno del mese di settembre quando queste celebrazioni si chiuderanno;

b) nella festa di San Giacomo;

c) ogni qualvolta i pellegrini, in gruppo, si recheranno nella Chiesa di Cicala;

d) una sola volta nel giorno in cui il singolo fedele sceglie di visitare detta Chiesa.

La presente concessione vale solo in questa circostanza.

Cardinale Giacomo F.Stafford, Penitenziere Maggiore
Giovanni F.Girotti, Reggente